È aperto il bando di selezione dei candidati per l’ottenimento di borse di studio statali per l’anno accademico 2018/2019, che offre l’opportunità di un periodo di studio gratuito nelle principali università della Federazione Russa per diverse specializzazioni.

 

La quota di borse di studio per l’Italia è di 14 posti:

7 posti destinati ad un percorso di studio specifico e 7 posti destinati ad un percorso di studi a scelta libera.

La quota del percorso di studio specifico comprende le seguenti aree:

 

Mass media, Biblioteconomia e informatica

1 posto per il conseguimento della laurea triennale

1 posto per il conseguimento della laurea magistrale,

2 posti per il dottorato di ricerca

 

Linguistica e letteratura

1 posto per il conseguimento della laurea triennale,

2 posti per il conseguimento della laurea magistrale.

 

La borsa di studio comprende:

  • pagamento della retta presso un’università statale russa;
  • erogazione della borsa di studio per la durata di tutto il periodo di formazione, indipendentemente dagli esiti raggiunti nell’apprendimento;
  • assegnazione di un alloggio a pagamento presso la casa dello studente secondo le condizioni previste per i cittadini della Federazione Russa i cui studi vengono coperti dal bilancio dello Stato.

Il pagamento delle spese di trasporto fino a destinazione, l’acquisto di una polizza sanitaria ad adesione volontaria, l’espletamento di tutte le formalità per l’ottenimento del visto sono a carico del candidato.

Lе quotе previstе sono riservata ad apolidi, cittadini italiani e connazionali residenti all’estero. I cittadini stranieri, residenti in Italia ma non in possesso della cittadinanza italiana dovranno rivolgersi presso gli uffici di Rossotrudnicestvo nel paese d’origine per poter richiedere la borsa di studio, in quanto non possono usufruire delle quote previste per l’Italia. I candidati in possesso della residenza permanente sul territorio della Federazione Russa non sono ammessi al concorso.

 

La selezione dei candidati avviene in tre fasi:

  1. Il candidato dovrà compilare il modulo. Il modulo è disponibile sul sito https://russia.study/ru. È necessario allegare una fotografia a colori, una copia del passaporto, una copia del diploma di laurea/maturità, una copia del libretto universitario (senza traduzione in lingua russa);
  2. Dal 5 al 16 marzo 2018 si svolgeranno i colloqui di selezione: il candidato dovrà presentarsi al Centro Russo di Scienza e Cultura a Roma (Piazza Benedetto Cairoli, 6 – Roma). Per i residenti nelle altre città italiane è possibile effettuare il colloquio via Skype. (La data e l’orario del colloquio saranno concordati con i candidati tramite posta elettronica indicata sulla loro pagina della registrazione nel sito russia.study)
  3. Entro il 30 marzo 2018 i candidati selezionati dovranno allegare, nell’area personale del sito https://russia.study/ru, in formato elettronico i documenti necessari, previa traduzione in lingua russa di ciascun documento e l’autenticazione della stessa presso un ufficio notarile. (La traduzione può essere anche effettuata da un traduttore che presta il giuramento presso il Tribunale com’è previsto dalla procedura dell’asseverazione).

 

Il candidato dovrà scegliere autonomamente il proprio luogo di studio tra sei enti di istruzione (non più di tre nello stesso distretto federale e non più di due a Mosca e a San Pietroburgo). 

L’indicazione di un unico ente di istruzione non è consentita. Qualora nessuno degli enti di istruzione indicati nel modulo possa accettare il candidato, il Ministero dell’istruzione e della scienza della Federazione Russa si riserva il diritto di decidere in modo definitivo la sede principale di studio.

I cittadini stranieri con un livello di conoscenza di lingua russa insufficiente hanno diritto ad accedere ai programmi di studi svolti dalle facoltà propedeutiche presso le università di stato per un ulteriore programma di istruzione generale, ottenendo la borsa di studi per tutto il periodo di formazione, indipendentemente dai risultati accademici. La durata del suddetto corso è di un anno, che non rientra nel periodo di studi secondo i programmi di formazione base. L’assegnazione all’università con la facoltà propedeutica viene effettuata dal Ministero dell’Istruzione della Federazione Russa. 

I candidati per i programmi di laurea della categoria «Arte e cultura» dovranno sostenere delle prove supplementari di ammissione direttamente presso le università dove intendono studiare. In tal caso il candidato provvederà all’ottenimento del visto in modo autonomo. Le date delle prove supplementari di ammissione alle facoltà di orientamento artistico svolte negli enti di istruzione subordinati al Ministero della Cultura della Federazione Russa sono riportate sui siti di tali enti di istruzione.

Maggiori informazioni sono disponibili presso il Centro Russo di Scienza e Cultura a Roma, piazza Benedetto Cairoli, 6, via e-mail borsadistudio@yandex.ru (assicurarsi di specificare l’oggetto della mail «Borsa di studio 2017/2018») o per telefono 0688816333, responsabile Dott. Alexander Polezhaev.