Le radio a transistor di Riga

“Il problema del tradurre è in realtà il problema stesso dello scrivere e il traduttore ne sta
al centro, forse ancor più dell’autore. A lui si chiede (…) di dominare non una lingua, ma tutto ciò che sta dietro a una lingua, vale a dire un’intera cultura, un intero mondo, un intero modo di vedere il mondo. E di sapere annettere questo mondo ad un altro del tutto diverso, trasferendo ogni sfumatura, registro, accento, allusione, tonalità entro i nuovi confini.” (da I ferri del mestiere, Fruttero e Lucentini, Einaudi, 2003)

Come avvicinarsi al mondo della traduzione per i media? Chi sono i committenti e quali i principali media russi di riferimento? Quali sono le tecniche e gli strumenti per affrontare la traduzione legata al mondo della comunicazione? Sono queste alcune delle domande a cui cercheranno di rispondere Elena Fredda Piredda e Giulia De Florio presentando una panoramica dei principali media russi e fornendo gli strumenti linguistici necessari per tradurre articoli tratti dal web e dalla carta stampata su temi di attualità e di costume.
Dieci incontri per far propri suggerimenti utili per avere consapevolezza del mestiere del traduttore e strumenti indispensabili per affrontarlo. L’analisi dei testi permetterà di acquisire nuove competenze (lessicali, sintattiche, grammaticali) e di imparare le tecniche per affrontare la traduzione legata al mondo della comunicazione.

I migliori corsisti avranno la possibilità, grazie alla collaborazione di alcuni media, di vedere pubblicate le loro traduzioni e l’opportunità di iniziare una collaborazione.

Dal 26 marzo al 28 maggio 2015
10 incontri da 2 ore ciascuno
Frequenza giovedì dalle 19.00- 21.00
/////////////////////////////////////////////////////////////////
Quota di partecipazione € 350
Iscrizioni entro venerdì 20 marzo 2015

Prerequisito per la frequenza è una buona conoscenza della lingua russa superiore al livello B1 (Torfl).

GIULIA DE FLORIO si è laureata presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano in Lingue e Letterature Straniere, dottoranda di slavistica presso l’Università La Sapienza di Roma. Ha compiuto lunghi soggiorni in Russia, principalmente a Mosca e a San Pietroburgo, frequentando corsi nelle maggiori università e insegnando italiano presso istituti e scuole private. È stata docente di lingua e traduzione russa presso l’Università della Tuscia di Viterbo e attualmente svolge l’incarico di insegnante di lingua russa presso l’Università di Parma. Ha lavorato come traduttrice di Russia Oggi (“Russia Beyond the Headlines”) e collabora con le case editrici Giunti e Salani, per le quali ha finora tradotto dall’inglese il romanzo (“I miracoli hanno la coda lunga”) e dal russo (“Il trionfo della metafisica”, “Tutto può cambiare”).

ELENA FREDA PIREDDA dal 2009 è collaboratore a contratto per l’insegnamento della Lingua russa presso l’Università Cattolica di Milano, dove tiene corsi di grammatica e di traduzione dal russo. Dal 2011 è docente di lingue e culture slave nel Master Universitario di I livello in Didattica dell’italiano come L2 presso lo stesso Ateneo. Dal 2010 al 2014 è stata professore a contratto di Lingua russa presso l’Università degli Studi di Parma. Dal settembre 2011 è inoltre segretaria della Classe di Slavistica dell’Accademia Ambrosiana, di cui è diventata Membro Associato nel novembre 2012. Insieme a Giulia De Florio ha tradotto il romanzo di Eduard Limonov “Il trionfo della metafisica” (Salani 2013).

info
Associazione Italia Russia
Via Cadore 16 Milano
info@associazioneitaliarussia.it
www.associazioneitaliarussia.it
T. 02 8056122

Partner & Collaborazioni